“All’Aria stu Gioia”. Un documentario antropologico durato 8 anni

Venuto a Scicli per caso, Francesco si è 'innamorato' del Gioia. E, da regista, ha pensato bene di fare un film. Che è poi durato quasi 8 anni di riprese. E soprattutto di rapporto con i 'portatori', il nerbo popolare della Festa dell'Uomo Vivo

“All’Aria stu Gioia”. Un documentario antropologico durato 8 anni

SCICLI – C’è voluto tempo, impegno, costanza. E tanta passione e professionalità. Ma alla fine, ‘All’Aria stu Gioia‘ (sottotitolo: l’Uomo Vivo) è quasi alla fine del montaggio e, probabilmente, ad Aprile sarà proiettato in anteprima per la cittadinanza di Scicli. Stiamo parlando del lavoro di Francesco Di Martino, cineasta e regista che ha seguito per […]

“U Gioia” di Scicli, la Festa di Pasqua. Visto dalle spalle dei Portatori

La Festa del Gioia è dedicata, come tante in Italia e Sicilia, al Cristo Risorto di Pasqua. A Scicli il simulacro è condotto in giro, sballonzolato per ore, dai Portatori, gli "anarchici tradizionalisti" che mantengono questa antica Tradizione. Seguendo decennali regole mai scritte.

“U Gioia” di Scicli, la Festa di Pasqua. Visto dalle spalle dei Portatori

  SCICLI – La festa di Pasqua a Scicli, in provincia di Ragusa, ha diversi nomi. Uomo Vivu, Cristo Risorto. Ma il più popolare è “U’ Gioia” (“Il Gioia”) che viene dal grido dei portatori indirizzato verso la Statua del Cristo, appunto Risorto, ed a cui viene espressa vivamente la gioia per il suo ritorno. […]