“ST599/27-Rpc”: una nuova “proteina” anti politiche anti-covid? (contributo semiserio alla discussione)

Per la serie: le "notizie impossibili". Ma la situazione è più che seria

“ST599/27-Rpc”: una nuova “proteina” anti politiche anti-covid? (contributo semiserio alla discussione)

RAGUSA – Da quando il covid è diventato il principe della tv e delle politiche nazionali, la questione che emerge nel racconto terrorizzante, non è tanto la malattia stessa ma il fatto che gli ospedali non possano accogliere gli eventuali pazienti in più. L’ammalarsi di covid non pare essere, in sé, un problema. Il tasso […]

Chi scommette sulla fine della “pandemia”?

Politiche confusionarie, decisioni arbitrarie, incapacità di programmazione. Un governo da paillettes e lustrini che ha una schiera di "scienziati" nominati in via fiduciaria. Pensate si contraddicano?

Chi scommette sulla fine della “pandemia”?

RAGUSA – “Davvero: siamo in mano ad una manica di azzeccagarbugli”. Mi ha detto così un amico quando, per ironia, gli ho detto della riedizione della bandiera italiana che da verde-bianco-e-rosso, il “Governo Conte2 – la vendetta“, ha trasfornato nella brutta giallo-arancio-e-rosso. Un tripudio di colori appassiti, ovviamente manifatturata dal CTS, ed in cui l’Italia […]

Titanio cancerogeno: le mascherine possono essere molto dannose.

Le mascherine, oltre ad essere sospettate d'essere scientificamente inutili, di creare problemi di respirazione, oggi sono anche accusate di poter provocare il cancro. E' come mettere in faccia una pennellata di vernice

Titanio cancerogeno: le mascherine possono essere molto dannose.

VERONA – Le mascherine usa-e-getta dette anche ‘chirurgiche’ se non certificate, possono essere molto dannose. Lo ha riscontrato la AdiConsum di Verona che ha sottoposto a verifica ed analisi una serie di questi oggetti sequestrati dalla Guardia di Finanza. Secondo le analisi, queste mascherine contengono biossido di titanio, sostanza potenzialmente cancerogena. Mettetevi in faccia un […]

Altre restrizioni nella ‘lotta’ contro il CoronaVirus (aggiornamento: in 4 al ristorante)

Altre restrizioni per il settore del 'leisure' che, forse non è chiaro, costituisce uno dei maggiori elementi di reddito per milioni di famiglie. E serve a pagare le tasse per le spese dello Stato. Ma la logica dei governanti è insuperabile. AGGIORNAMENTO: in 4 al ristorante

Altre restrizioni nella ‘lotta’ contro il CoronaVirus (aggiornamento: in 4 al ristorante)

PALERMO – Con una ‘Ordinanza Contingibile ed Urgente’, ovvero l’emulazione regionale del ‘DPCM, il Presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, ha vincolato a maggiori restrizioni le attività economiche e il movimento personale. Le norme sono valide dal 25 Ottobre al 13 Novembre. Il tutto nella ‘lotta’ contro il Corona Virus la cui unica arma pare […]

Nuova Zelanda: è un esempio o no?

Mentre la Svezia passa per "cattivona" pur avendo messo fuori gioco il covid, la Nuova Zelanda assurge ad 'eroina' di questa guerra non dichiarata. Ma a che prezzo e per quanto?

Nuova Zelanda: è un esempio o no?

RAGUSA – Non è che in questo periodo si possa parlare di tanto altro se non di covid, coviddi e corona virus. Che, oltre tutto il resto, si sta dimostrando speciale nel demolire il turismo, ibleo e non che sia. Presi di mira in maniera efferata, tutti i rapporti sociali in senso ampio sono considerati […]

Corona virus: in difesa dei giovani. E della perduta razionalità

Per fortuna e per capacità, non si parla più di ecatombe "per" il Covid. Adesso è il turno degli 'infetti'. Ma, dopo gli adulti, nel mirino dei giornali terrorizzatori sono finiti i ragazzi. Sono loro, i nuovi untori. A dispetto della razionalità dei fatti

Corona virus: in difesa dei giovani. E della perduta razionalità

ITALIA – La situazione della ‘infezione’ da corona virus è ancora in un “quasi caos” totale. Gli scienzi-ologi che i politici seguono obbedienti e premurosi, sembrano capaci di davvero poco se non propugnare la gloria delle ‘mascherine’, l’unico meraviglioso rimedio tecnico-scientifico di rilievo proposto nel tecnologissimo XXI secolo. (C’è anche il prestigioso “lockdown”, a dire […]

Sicilia: nessun obbligo di mascherine sempre e comunque

Le mascherine non sono obbligatorie sempre e comunque in Sicilia. Salvo casi di assembramento e necessità. Logico e razionale ("Il Waltzer delle Mascherine" parte 2)

Sicilia: nessun obbligo di mascherine sempre e comunque

PALERMO – Da Palermo, a firma del Presidente della Regione Siciliana, è stata emessa una c.d ‘ordinanza contingibile ed urgente‘. Che i giornali ‘importanti’ hanno interpretato come obbligo di portare in Sicilia la mascherina sempre e dovunque. Ma non è così. Titolone di giornalone. In molti pare non siano in grado di interpretare correttamente le […]

Referendum: votare NO

Un referendum demagogico, anche "stupidotto". Ultima arma populista di una compagine politica che ha perso completamente credibilità. E vuole risollevarsi buttando polvere negli occhi della gente

Referendum: votare NO

ITALIA – Domenica e lunedi si vota. Forse anche ‘finalmente‘ perchè la democrazia che si esplica attraverso il voto popolare è il sistema di governo delle nostre vite e della nostra società. E sospendere questo esercizio per virus o dpcm vari, è pericoloso: possono prendere gusto ad un “governo irresponsabile”. Praticamente tutti i partiti sono […]

Violenza sulle Donne: la reclusione domiciliare forzata, l’ha esasperata

La convinvenza coatta in ambienti familiari esasperati, hanno portato ad un aumento delle violenze contro la Donna. Non solo in Italia ma in tutto il Mondo

Violenza sulle Donne: la reclusione domiciliare forzata, l’ha esasperata

SCICLI – C’è una pandemia nella pandemia, ai tempi della reclusione coatta nelle abitazioni. E’ la violenza contro le Donne che ha preso fuoco a causa di una convivenza diventata esasperante. E se per alcuni la casa è il rifugio, per altri, altre soprattutto, è diventata una prigione entro cui vivere con timore. Un problema […]

Il Trentino riapre. La Sicilia s’attacca

Domani, 9 maggio 2020, possono aprire i negozi, mentre lunedì tocca a parrucchieri, bar, ristoranti e musei. In Trentino Alto Adige. In Sicilia, si aspetta Roma: se l'orgoglio ed il senso dello Statuto Speciale non si usa adesso, vale la pena cancellarli senza rimpianti

Il Trentino riapre. La Sicilia s’attacca

RAGUSA – Il Trentino-Alto Adige c’è riuscito. Ha trovato il suo ‘generale’ e, nella notte di ieri, è ripartito. Secondo il quotidiano ‘Alto Adige’, gli italiani di lingua ed etnia austriaca hanno deciso di applicare la loro autonomia speciale ed hanno votato una legge territoriale che permette alle attività artigianali, ai negozi, alle imprese, di […]