Stabilimento balneare Donnalucata: ecco i supporter del “fare” e del “non fare”

Si delineano le posizioni dei 'fattisti' e dei 'non fattisti' in merito alla erezione dello stabilimento balneare a Donnalucata. Abbiamo cercato di visualizzarli graficamente

SCICLI – Tiene ancora banco, banchetto diremmo rispetto agli altri seri problemi attuali sociali ed economici di oggi, la questione del ‘fare‘ o ‘non fare‘ per lo chalet/stabilimento balneare a Donnalucata.

L’ultima è di una visita della Capitaneria di Porto per verificare permessi ed autorizzazioni all’utilizzo di mezzi pesanti.

L’urgenza della materia è stata segnalata dal PD cittadino, messo in allarme dalla ‘segnalazione di numerosi cittadini’ su ‘ruspe e mezzi pesanti‘. Presenza di mezzi pesanti che, in un cantiere edile in attività e con lo spostamento di plinti di cemento da 250kg/ciascuno, ha ‘destato stupore’.


In effetti, non sempre l’utilizzo di ruspe e gru è stato necessario per le costruzioni edili

Mentre la questione tiene banco, abbiamo cercato di fare uno schema sul ‘fare’ e ‘non fare’ che abbiamo ricavato da documenti, prese di posizione, comunicati dei vari “attori sociali” in gioco.

*Siamo riusciti a contattare verbalmente i rappresentanti della Lega: ci hanno comunicato che domani (30Apr2021) hanno in programma una riunione con tale argomento. Per Fratelli d’Italia, il partito è nelle more della nomina, sempre domani, della nuova coordinatrice del circolo di Scicli, per cui una posizione ufficiale sarà presa dopo. Purtroppo non siamo riusciti a contattare i rappresentanti di FI e M5S. Eventualmente, aggiorniamo (mlm)

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.