Incendi a Noto: 200 ha andati in fiamme

Circa 200 ha di vegetazione andati in fiamme. Forse responsabilità dolose

NOTO – Sono circa 200 gli ettari di macchia mediterranea andati in fiamme nelle campagne attorno a Noto.

In particolare si tratta dell’are di San Corrado Fuori le Mura, una zona pittoresca ed in prossimità dei resti di Noto Antica e, una volta, buen ritiro della nobiltà netina.

Oltre alla vegetazione, danneggiate anche alcune abitazioni.

Una prima verifica è stata fatta grazie agli immancabili droni che hanno mappato l’area.

Con altrettanti sensori termici si è poi provveduto a fare un rilievo di eventuali focolai ancora accesi.

Possibile azione piromane

Secondo il sindaco della città, accanto a, peraltro difficili, fenomeni di ‘autocombustione’, molto potrebbe essere addebitato alla superficialità dei singoli ma anche a deliberate e scellerate follie.

La repressione di fenomeni incendiari – dice il sindaco Bonfanti commentando le foto – non è di facile soluzione. Ai fenomeni accidentali di autocombustione e di superficialità dei singoli, si associano, molto spesso, atti posti in essere da criminali piromani. C’è pure una responsabilità da parte dei tanti proprietari terrieri poco rispettosi, anzi per nulla rispettosi, della mia ordinanza posta in essere proprio per evitare maggiori danni, specialmente a persone o cose”

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.