A Scicli l’arte si.. vira

OGNI GIOVEDÌ DI LUGLIO E AGOSTO, DAL TRAMONTO IN POI, IL CENTRO BAROCCO OSPITA EVENTI E CONCERTI. UNA STAGIONE NATA DAL BASSO CHE PUNTA ALLA RINASCITA.

SCICLI Vira in siciliano significa guarda. E “vira” è il nome della stagione estiva che per tutto luglio e agosto, ogni giovedì, animerà Scicli.

Un progetto nato dal basso, sulla spinta di oltre venti attività ristorative e commerciali del centro storico che vogliono ripartire proprio dalla loro unione.

Il duo Tres’h Jolies

A cogliere questa intenzione collettiva le associazioni culturali Ekos-Music Hub, SEM e Tecne99 che hanno confezionato un variegato calendario di appuntamenti gratuiti nel cuore della cittadina, che gode del patrocinio del Comune di Scicli.

Itinerare: il must dell’estate 2020

Vira, senta, camina dal tramonto in poi, il claim della stagione, in compagnia di eventi che spaziano dalla musica, alla letteratura, dal teatro alle passeggiate culturali, per un pubblico quanto più eterogeneo. Da qui la scelta di vira, nel senso di ammirare la meraviglia attorno, senta per ascoltare la musica dal vivo e per sentire i sapori del territorio e camina, cammina, perché gli appuntamenti si svolgeranno in diversi punti del centro cittadino.

Si inizia questo giovedì 16 luglio con il circo, il teatro e la danza della compagnia “Tres’h Jolies” in piazza Italia e in piazza Busacca, mentre la musica della street band “I Civico 60” animerà le vie del centro.

Il 23 luglio sarà Sergio Beercock con una performance da solista ad esibirsi al Giardino Aleardi tra proiezioni e musica diffusa.

Ultimo giovedì di luglio, il 30, invece ancora musica con “Variazioni d’estate”, una jam session in via Santa Maria La Nova e poi stupore e divertimento con i clown dottori di Ci ridiamo sù in giro per il cuore di Scicli.

  • Vira proseguirà poi ad agosto con altri appuntamenti di musica, letteratura, art e molto altro.
  • Le passeggiate culturali sono a cura di Tanit Scicli, Esplorambiente e Visit Vigata.

Scicli vuole dunque a farsi ammirare, specchiandosi nella sua bellezza, come suggerisce l’immagine grafica della stagione che parte dal dipinto dell’artista Sasha Vinci.

“Fare rete e riscoprire le nostre meraviglie oggi più che mai sono sinonimi di ripresa, di voglia di andare avanti, unendo le forze di tutti – commentano i rappresentanti delle associazioni promotrici dell’iniziativa – Vira parte da questa idea e diventa occasione per destare Scicli dall’obbligato letargo in cui è caduta a causa della pandemia”.

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.