“Portatori di Gioia”. Fondata l’associazione dei portatori del Cristo Risorto a Scicli

SCICLI – Si è, alla fine di un percorso di analisi e verifica, costituita l’associazione culturale “Portatori di Gioia“.

L’associazione è legata alla devozione ed alla fatica, fisica, di coloro che praticamente portano in giro il simulacro della statua del Cristo Risorto a Scicli, durante la giornata di Pasqua.

Una delle feste pasquali certamente più conosciute specie per la veemenza con cui la statua del “Gioia”, da qui il nome dell’associazione, viene letteralmente portata a spalla da decine e decine di portatori e fatta “ballare”, specialmente nella uscita della mattina.

Il nucleo fondante dell’associazione “Portatori di Gioia”

Presidente, con votazione all’unanimità, è stato eletto Peppe Zisa, a cui è stata riconosciuta la leadership del gruppo e per avere guidato verso la costituzione di questa associazione.

Vice Presidente è Giovanni Carbone, lui di professione macellaio. Un riconoscimento forse a ricordo della tradizionale ‘corporazione’, quella appunto dei “Macellai” – ‘Uccieri” in dialetto – che più delle altre festeggiava la fine della Quaresima pasquale ed i pesanti limiti di consumo alimentare imposti dall’ossequio religioso di un tempo. La ‘gioia’ era anche questa.

Alla carica di Segretario, è Alberto Carestia, mentre il fondamentale ruolo di tesoriere è stato affidato a Danilo Gentile.

Membri del consiglio direttivo sono Enrico Occhipinti, Eugenio Buffardeci e Vincenzo Scifo.

Associazione culturale inserita nel contesto sociale

È un’associazione che certamente prende le mosse dalla nostra devozione alla festa del Gioia – dice il neo presidente Peppe Zisa. Ed in effetti il 90% dei soci sono appunto portatori della statua durante il giorno di Pasqua. Ma non è solo questo e per questi. E’ un’associazione culturale aperta alla collaborazione con l’ambiente sociale della nostra città“.

Da Leggere  Noto è infiorata. E presa d'assalto dai turisti

Una trentina gli iscritti ad oggi e che saranno quindi i soci fondatori della formalizzanda associazione.

Ma certamente più ampio il bacino dei portatori. Il solo gruppo WhatsApp, a cui si accede per invito e che è oggi il sistema principe di collegamento, conta circa 150 iscritti.

L’iscrizione e la partecipazione alle attività associative è aperta tutti, donne comprese.

E qualcuna si è vista persino sotto la ‘vara’, il simulacro proprio il giorno di Pasqua.

Video sui portatori Pasqua 2019: “Sulle Spalle dei Portatori”

La sede è, manco a dirlo, proprio nei pressi della Chiesa di Santa Maria la Nova, parrocchia delle Confraternite e casa del Cristo Risorto.

Lo scorso anno grazie ad una raccolta fondi dei portatori, fu offerto lo spettacolo di fuochi d’artificio.

Per la prossima Pasqua potrebbero essere ufficialmente coinvolti nella Commissione per i Festeggiamenti, formata dai rappresentanti della parrocchia, della diocesi, delle confraternite e del Comune.

Insomma, se per tutto l’anno sono l’associazione “Portatori DI Gioia“, per il giorno di Pasqua sono pronti a trasformarsi “Portatori DEL Gioia“.

L’indirizzo email per informazioni è: “portatoridigioa@gmail.com”

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.