Cartellone al ‘maschile’ per il Teatro di Donnafugata

E' l'uomo al centro dell'attenzione, per così dire, delle perfomance teatrali al Piccolo Teatro Donnafugata

RAGUSA –  Una stagione tutta al maschile, simpaticamente rappresentata dall’Uomo di Magritte, quella del Piccolo Teatro di Donnafugata.

Quasi una provocatoria sfida dei sessi, donne che accolgono gli uomini visto che le tre ‘muse’ di questa costante opera di promozione del teatro sono tre Donne, Vicky e Costanza Di Quattro, insieme a Clorinda Arezzo.

Tre donne che hanno creduto nei sogni, rendendo il loro teatro, di stagione in stagione, la dimora d’eccellenza della cultura.

in un divertente gioco tra il dietro le quinte e il palcoscenico, che ha guidato le scelte artistiche di quest’anno, con sei appuntamenti da non perdere.

Si è già iniziato l’11 ottobre con Maurizio Micheli nel suo one man show: “Uomo solo in fila” e si continua fino al prossimo marzo con altri grandi nomi del teatro italiano.

Andrea Tidona in “Edipo… seh” (29-30 novembre); Mario Incudine con Barbablù (7-8 dicembre); Flavio Insinna e la sua macchina della felicità (20-21 dicembre); Pietro Montandon con Lunaria (1-2 febbraio); Luca Domenicali e Danilo Maggio in “Classica for dummies” (21-22 marzo)

Donnafugata Street: il teatro esce in strada

Quest’anno il teatro esce dal teatro con lo straordinario progetto del “Donnafugata street”.

Infatti dal 17 al 19 aprile, con “Gli invisibili. Memorie notturne del Val di Noto”, una coproduzione Teatro Donnafugata /Comune di Noto che, nella suggestiva ex Cancelleria, accompagnerà gli spettatori in un viaggio fra le anime alla scoperta di alcuni dei fatti di cronaca nera più cruenti: alla fine si capirà che la distinzione tra bianco e nero, vittima e carnefice non è poi così netta.

L’altro, il 16 maggio, con “Affacciabedda”, le serenate itineranti del cantautore Mario Incudine per le strade del quartiere ibleo.

Da Leggere  Casa Quasimodo: non si 'vendono' più t-shirt e scarpe

Ancora altre offerte poi con il regista Franco Giorgio che proporrà due spettacoli, uno dedicato a una commedia francese e l’altro alla famosa opera di Baricco “Novecento”.

E poi ancora la messa in scena de “Il Re Leone” con Giuseppe Spicuglia che appassionerà grandi e piccini e infine con il ritorno, per il quarto anno consecutivo, del “Donnafugata dei piccoli”, la mini rassegna teatrale dedicata agli spettatori più giovani e alla loro famiglie che quest’anno proporrà cinque appuntamenti, curata da Fabio Guastella.

Una grande famiglia, tra sponsor ed abbonati

Il nostro teatro è una grande famiglia – commentano Vicky, Costanza e Clorindaal suo interno, tra tutte le persone che qui lavorano, e all’esterno con tutti i nostri sostenitori, sponsor e fedeli abbonati. Ci sentiamo davvero una famiglia che cresce di anno in anno, per questo abbiamo voluto organizzare questa serata dedicata a chi ci sostiene. Ci attendono tantissimi impegni – continuano le direttrici artistiche – che vedranno il nostro teatro protagonista assoluto della proposta culturale dell’intera Sicilia sudorientale. Quest’anno abbiamo voluto giocare, invitando solo artisti uomini per una stagione avvincente, e siamo andate oltre, mettendoci in gioco con altri importanti appuntamenti fuori stagione che siamo certe conquisteranno il nostro affezionato pubblico”.

Le sorelle Vicky e Costanza Diquattro con Clorinda Arezzo

Ogni spettacolo sarà accompagnato da un “aperiteatro” curato da FarEventi.

Per informazioni: sito www.teatrodonnafugata.it o la pagina facebook del teatro. Per abbonamenti e prenotazioni: 334.2208186.

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.