Noto è infiorata. E presa d’assalto dai turisti

NOTO – La 40^ Infiorata di via Nicolaci “Vieni ca ci cuntu – Storie di Sicilia in America” è ormai alle porte e dopo il disegno sul selciato dei bozzetti, oggi è il giorno della preparazione dei fiori e dei petali che saranno utilizzati domani notte dagli infioratori netini.

Questa edizione dell’infiorata, dopo quella del 2017 dedicata al Principato di Monaco e del 2018 con la Cina, propende verso gli italiani. Ma questa volta gli italiani d’America. Anzi, i siciliani d’America

Per la prima volta nella storia – ha dichiarato Corrado Bonfanti, sindaco della città – i Siciliani nel Mondo diventano il focus di una importante manifestazione. È un vero atto di amore e di pura riconoscenza: vogliamo dedicare la nostra prestigiosa Infiorata alle tante comunità di Siciliani nel Mondo, permettendo loro di abbracciare l’amata Sicilia e di raccontarci le loro esperienze di vita, la storia di tanti successi e di innegabili sofferenze.“

La ‘spetalatura’

L’appuntamento è alle 15 nel cortile dell’ex scuola Vincenzo Littara, in via Cavour, e protagonisti saranno proprio gli infioratori: saranno loro a preparare i petali che utilizzeranno domani. In caso di maltempo, le operazioni di svolgeranno all’interno dell’edificio di via Cavour.

Già questa mattina i ragazzi di Casa Tobia e del Centro Pda del Comune di Noto hanno cominciato la “spetalatura” dei fiori: l’Infiorata è anche integrazione e socializzazione.

La ‘spetalatura’

La macchina organizzativa è in moto, la città è in fermento: le scale di via Mariannina Coffa e di via Galileo sono già state decorate, così come sulla Porta Ferdinandea sono esposte le bandiere di Stati Uniti d’America, Canada e Italia.

Da Leggere  A Noto è già pronto il programma "Primavera-Estate 2019"

Domani le inaugurazioni

Domani sarà la giornata delle inaugurazioni. Alle 16 dalla Porta Ferdinandea partirà il lungo corteo degli infioratori, aperto dai Musici e Sbandieratori Città di Noto.

Alle 16.30 foto di rito in piazza Municipio e alle 17.00 il tradizionale taglio del nastro in via Nicolaci che darà il via alla realizzazione dei bozzetti infiorati.

Alle 17.45 l’inaugurazione nella Sala Gagliardi di Casa America, a cura dell’Accademia di Belle Arti di Catania, seguita dall’inaugurazione della mostra fotografica di Santi Visalli (ore 18 – Cortile del Convitto delle Arti) dal titolo “E le stelle stanno a guardare”, seguita dalla presentazione del libro “Dall’altra parte della luna” del giornalista Lucio Luca.

Porta Reale, pronta per la 40^ edizione dell’Infiorata

Previsti anche alcuni spettacoli con musica live in piazza XVI Maggio, via Fratelli Bandiera e piazza Pisasale (piazza del Carmine).

Per chi volesse andare, raccomandiamo tanta flessibilità e pazienza. Ci dicono i nostri contatti che la città pullulà di turisti e l’accesso al centro storico non è agevola. In macchina, praticamente impossibile.

Il Programma

  • Giovedì 16 maggio, dalle ore 17:30 i partecipanti alla manifestazione potranno assistere alla preparazione dei bozzetti alla quale seguirà la realizzazione dei tappeti floreali lungo Via Nicolaci e sul sagrato della Chiesa del SS. Salvatore; 
  • Venerdì 17 maggio si terrà l’inaugurazione ufficiale dell’Infiorata di Noto 2019, con i maestri infioratori che inizieranno a creare i tappeti floreali; 
  • Sabato 18 maggio nel corso dell’intera giornata sarà possibile osservare tutti i tappeti floreali e tutte le decorazioni che rispecchiano il tema dell’edizione del 2019 dell’Infiorata di Noto; 
  • Domenica 19 maggio si concluderà la manifestazione, con le strade della città di Noto che verranno percorse dal Corteo Barocco in costume accompagnata da musicisti e sbandieratori. Per tutta la giornata sarà ancora possibile osservare i tappeti floreali dell’Infiorata.
Pronti ad infiorare

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.