Noto è infiorata. E presa d’assalto dai turisti

NOTO – La 40^ Infiorata di via Nicolaci “Vieni ca ci cuntu – Storie di Sicilia in America” è ormai alle porte e dopo il disegno sul selciato dei bozzetti, oggi è il giorno della preparazione dei fiori e dei petali che saranno utilizzati domani notte dagli infioratori netini.

Questa edizione dell’infiorata, dopo quella del 2017 dedicata al Principato di Monaco e del 2018 con la Cina, propende verso gli italiani. Ma questa volta gli italiani d’America. Anzi, i siciliani d’America

Per la prima volta nella storia – ha dichiarato Corrado Bonfanti, sindaco della città – i Siciliani nel Mondo diventano il focus di una importante manifestazione. È un vero atto di amore e di pura riconoscenza: vogliamo dedicare la nostra prestigiosa Infiorata alle tante comunità di Siciliani nel Mondo, permettendo loro di abbracciare l’amata Sicilia e di raccontarci le loro esperienze di vita, la storia di tanti successi e di innegabili sofferenze.“

La ‘spetalatura’

L’appuntamento è alle 15 nel cortile dell’ex scuola Vincenzo Littara, in via Cavour, e protagonisti saranno proprio gli infioratori: saranno loro a preparare i petali che utilizzeranno domani. In caso di maltempo, le operazioni di svolgeranno all’interno dell’edificio di via Cavour.

Già questa mattina i ragazzi di Casa Tobia e del Centro Pda del Comune di Noto hanno cominciato la “spetalatura” dei fiori: l’Infiorata è anche integrazione e socializzazione.

La ‘spetalatura’

La macchina organizzativa è in moto, la città è in fermento: le scale di via Mariannina Coffa e di via Galileo sono già state decorate, così come sulla Porta Ferdinandea sono esposte le bandiere di Stati Uniti d’America, Canada e Italia.

Da Leggere  Nuove rotte aeree da Catania per Monaco

Domani le inaugurazioni

Domani sarà la giornata delle inaugurazioni. Alle 16 dalla Porta Ferdinandea partirà il lungo corteo degli infioratori, aperto dai Musici e Sbandieratori Città di Noto.

Alle 16.30 foto di rito in piazza Municipio e alle 17.00 il tradizionale taglio del nastro in via Nicolaci che darà il via alla realizzazione dei bozzetti infiorati.

Alle 17.45 l’inaugurazione nella Sala Gagliardi di Casa America, a cura dell’Accademia di Belle Arti di Catania, seguita dall’inaugurazione della mostra fotografica di Santi Visalli (ore 18 – Cortile del Convitto delle Arti) dal titolo “E le stelle stanno a guardare”, seguita dalla presentazione del libro “Dall’altra parte della luna” del giornalista Lucio Luca.

Porta Reale, pronta per la 40^ edizione dell’Infiorata

Previsti anche alcuni spettacoli con musica live in piazza XVI Maggio, via Fratelli Bandiera e piazza Pisasale (piazza del Carmine).

Per chi volesse andare, raccomandiamo tanta flessibilità e pazienza. Ci dicono i nostri contatti che la città pullulà di turisti e l’accesso al centro storico non è agevola. In macchina, praticamente impossibile.

Il Programma

  • Giovedì 16 maggio, dalle ore 17:30 i partecipanti alla manifestazione potranno assistere alla preparazione dei bozzetti alla quale seguirà la realizzazione dei tappeti floreali lungo Via Nicolaci e sul sagrato della Chiesa del SS. Salvatore; 
  • Venerdì 17 maggio si terrà l’inaugurazione ufficiale dell’Infiorata di Noto 2019, con i maestri infioratori che inizieranno a creare i tappeti floreali; 
  • Sabato 18 maggio nel corso dell’intera giornata sarà possibile osservare tutti i tappeti floreali e tutte le decorazioni che rispecchiano il tema dell’edizione del 2019 dell’Infiorata di Noto; 
  • Domenica 19 maggio si concluderà la manifestazione, con le strade della città di Noto che verranno percorse dal Corteo Barocco in costume accompagnata da musicisti e sbandieratori. Per tutta la giornata sarà ancora possibile osservare i tappeti floreali dell’Infiorata.
Pronti ad infiorare

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.